Esteri

G8: ministri Esteri, stupri durante conflitti sono crimini di guerra

(Ses/Col/Adnkronos)
24 Ore Londra, 11 apr. (Adnkronos/Dpa) - I ministri degli Esteri del G8 hanno raggiunto uno "storico" accordo per contrastare le violenze sessuali durante i conflitti armati. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri britannico, William Hague, durante la riunione in corso a Londra. L'accordo comprende la creazione di una cornice internazionale a supporto delle indagini e dei procedimenti giudiziari nei casi di violenza e il principio che l'amnistia per i responsabili non fara' mai parte di accordi di pace. "Gli stupri e le violenze sessuali sono gravi violazioni delle convenzione di Ginevra e sono crimini di guerra", ha affermato Hague. Il ministro degli Esteri britannico ha poi definito l'uso degli stupri una tattica di guerra e "la tratta degli schiavi della nostra generazione", aggiungendo che l'accettazione di questi crimini come un fatto inevitabile delle guerre e' una "visione sbagliata".