politica

Milano: lettera Napolitano a Csm, evitare rischio atomizzazione procure

24 Ore Roma, 27 giu. (Adnkronos) - "Il rischio maggiore nell'attività degli uffici di procura può derivare da una sua atomizzazione e non già dall'ordinato ed efficiente svolgersi dell'azione impersonale dell'intero Ufficio requirente, purché si assicuri l'obbligatorietà e l'imparzialità dell'azione penale". E' quanto si legge nella lettera che il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha inviato il 13 giugno scorso al vice presidente del Csm Michele Vietti, dopo le polemiche alla procura di Milano e lo scontro tra il procuratore di Milano, Edmondo Bruti Liberati, e il suo aggiunto Alfredo Robledo.