esteri

Usa: Obama a famiglie centroamericane, non mandate figli soli al confine

24 Ore Washington, 27 giu. (Adnkronos) - "Non mandate i vostri figli al confine, se riescono ad attraversarlo li rimandiamo indietro, ma il problema è che potrebbero non farcela". Di fronte al crescere dell'emergenza umanitaria delle decine di migliaia di bambini che dai paesi del Centro America arrivano da soli al confine con gli Stati Uniti, Barack Obama sceglie di rivolgesi direttamente alle famiglie facendo loro capire che mandandoli verso nord non assicurano ai figli un futuro migliore ma mettono a rischio la loro stessa vita. "Il nostro messaggio è assolutamente chiaro: non mandate i vostri figli soli, sui treni o affidati ai trafficanti - ha detto il presidente intervistato dall'Abc - non sappiamo neanche quanti di questi bambini non riescono a farcela, possono finire vittime sessuali dei trafficanti o uccisi perchè cadono dai treni".Da settimane Obama è sotto pressione da parte del Congresso e dai gruppi che si occupano di diritti dei migranti allarmati dall'aumento del numero dei minori che sono stati fermati, 52mila secondo le cifre fornite dal Department of Homeland Security, al confine con il Messico. Un numero più che doppio rispetto allo scorso anno quando erano stati 24mila. In maggioranza si tratta di ragazze sotto i 13 anni provenienti dal paesi dell'America Centrale. Inoltre quest'anno sono stati fermati 39mila adulti accompagnati da bambini piccoli. Non arrivando dal Messico, questi minori non possono essere rimpatriati immediatamente ma le autorità statunitensi devono avviare un procedimento per riconsegnarli ai genitori o affidarli, in attesa della sua sua conclusione, a famigli affidatarie.