Professioni

Sicilia, da Promuovi Italia e Arpa 8 tirocini per esperti temi ambiente

Iniziativa che mira a formare risorse specializzate.
24 Ore Palermo, 20 mag. (Labitalia) - Otto tirocini presso l'Arpa Sicilia (Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente) . L’iniziativa mira a formare risorse specializzate nella promozione e diffusione dei Sistemi di gestione ambientale ed è stata avviata da Promuovi Italia, nell’ambito del Progetto Lavoro e Sviluppo 4.Tra le attività on the job previste nel progetto formativo, spicca quella di assistenza tecnica alle imprese turistiche interessate all’acquisizione del marchio di qualità ecologica Ecolabel Ue. Si tratta di una certificazione che premia i prodotti e i servizi che hanno un ridotto impatto ambientale durante l’intero ciclo di vita, pur mantenendo elevati standard prestazionali. Nella prima settimana di tirocinio, sono già ventidue le aziende che hanno manifestato interesse ad usufruire dei servizi di accompagnamento al conseguimento della certificazione."La collaborazione con l’Agenzia -ha affermato Rosalia Pisciotta di Promuovi Italia- intende realizzare due obiettivi contemporaneamente: trasferire competenze estremamente innovative e utili a giovani risorse interessate a investire su di sé, e stimolare le imprese più sensibili alle tematiche ambientali, con la consapevolezza che anche in questo modo si valorizza il grande patrimonio turistico siciliano". Per Sergio Marino, direttore generale dell'Arpa Sicilia: “L’attività dell’Agenzia, rivolta principalmente alla protezione ambientale, - ha dichiarato - si rileva ancor più vincente in un momento di forte crisi economica, in cui è necessario far crescere il settore turistico contemporaneamente al rispetto e alla tutela del territorio, fonte di sviluppo economico e sociale. L'impegno e la dinamicità dei tirocinanti stanno invogliando molte aziende del settore a intraprendere il percorso della certificazione ambientale, al fine di differenziarsi dalla concorrenza e rendersi quindi più attrattivi nei confronti di chi sceglie un turismo veramente sostenibile".