spettacolo

Musica: Roma, Messa Azteca al Festival di Musica e Arte Sacra

24 Ore Roma, 25 ott. (AdnKronos) - Una Messa azteca e una Messa da Requiem: due proposte diverse ma entrambe di grande richiamo al XIII Festival Internazionale di Musica e Arte Sacra di Roma nella giornata di domani. Nel primo nel pomeriggio, alle ore 16, alla Basilica di Sant’Ignazio di Loyola in Campo Marzio, si terrà un concerto di musica contemporanea che guarda però al passato: Viene, infatti, eseguita per la prima volta a Roma la Misa Azteca di Joseph Gonzalez, insieme al Requiem di Mark Hayes, lavori entrambi affidati a The Continuo Arts Festival Chorus e Roma Sinfonietta, direttori rispettivamente Teresa Russell e lo stesso compositore Mark Hayes. Nella Misa Azteca di Joseph Gonzales si fondano due culture e due religioni, quella della popolazione azteca che ha dominato il Messico centrale ai tempi della conquista spagnola e quella cattolica. I ritmi delle musiche e delle danze degli aztechi si fondono dunque nella liturgia di tipo latino. La Misa, che si avvale di un’orchestra, un coro, solisti e una serie di strumenti a percussione pre-colombiani, è basata sull’ordinario della Messa cattolica integrato da versi tratti dal manoscritto conosciuto come “Cantares Mexicanos”, una collezione di testi poetici aztechi risalenti al periodo della conquista degli spagnoli che riporta anche un esempio di notazione ritmica scritta. La Misa Azteca è cantata in latino, spagnolo e nahuatl, la lingua della popolazione azteca, ed è un felice tentativo di far conciliare con la musica due culture all'apparenza inconciliabili, nella mutua ricerca di unità e di pace. (segue)