economia

Imprese: Sace e Gimav firmano accordo di collaborazione

24 Ore Roma, 20 nov. (AdnKronos) - Gimav, l'associazione dei fornitori di macchine, accessori e prodotti speciali per la lavorazione del vetro, e Sace hanno firmato un importante accordo di collaborazione destinato a rafforzare la competitività sui mercati internazionali delle aziende associate, garantendo un accesso più efficace alle soluzioni assicurativo-finanziarie a sostegno di export e internazionalizzazione. Le aziende associate a Gimav sono una realtà di spicco all’interno del panorama industriale italiano: il loro fatturato, pari nel 2013 a più di 1,1 miliardi di euro, costituisce circa l’80% del turnover totale del settore e il 77% dell'export totale dei produttori italiani di macchine, accessori e prodotti speciali destinati alla lavorazione del vetro. I macchinari progettati in Italia posizionano l’Italia tra i top player a livello mondiale, con una crescita continua delle vendite all’estero anche negli ultimi anni (+4% nel 2013). L’offerta di Sace copre oggi tutte le esigenze delle imprese che competono fuori dall’Italia: accesso a finanziamenti per l’internazionalizzazione; assicurazione delle vendite dal rischio di mancato pagamento; protezione degli investimenti esteri dai rischi politici; garanzie fideiussorie per gare e commesse; liquidazione dei crediti vantati con le controparti; servizi di recupero del credito; assistenza e formazione in materia di internazionalizzazione. Un’attività che si abbina con coerenza alle iniziative messe in campo da Gimav a supporto dei propri soci: promozione del settore e coordinamento della presenza degli associati ai principali appuntamenti internazionali, attivazione di nuove e diversificate opportunità per un approccio diretto ai mercati internazionali e supporto completo a tutte le attività di business aziendale. “L’obiettivo comune - spiega Laura Biason, vicedirettore di Gimav - che ci ha portato alla discussione e successivamente alla firma dell’accordo è quello di dare sostegno alle imprese nell’approccio ai mercati esteri e cooperare per rendere più efficace l’attività di promozione del Made in Italy i Settore nel mondo. Questa collaborazione sarà principalmente sviluppata in modo da rispondere alle necessità operative connesse ai progetti di investimento e di esportazione dei nostri soci”.