politica

Famiglia: Quagliariello, su divorzio serve raccordo in maggioranza

24 Ore Roma, 20 nov. (AdnKronos) - ''Sono del tutto condivisibili le considerazioni espresse ieri dal capogruppo e oggi dall’ufficio di presidenza del gruppo del Nuovo Centrodestra al Senato rispetto a quanto accaduto ancora una volta in commissione Giustizia, le cui dinamiche sembrano rappresentare ormai una vera e propria anomalia''. Lo dichiara Gaetano Quagliariello, coordinatore nazionale di Ncd. ''Nel metodo -prosegue- non è possibile accettare il reiterato formarsi di maggioranze spurie. Proprio per questo vi è la consapevolezza della necessità di trovare mediazioni (come responsabilmente abbiamo sempre contribuito a fare), ma vi è anche l’esigenza che determinati paletti fissati anche a livello di programma di governo non possano essere superati''. ''D’intesa con il presidente Sacconi ho dunque preso contatto con il vicesegretario del Pd Guerini, con il presidente Zanda e con il ministro Boschi, e nel corso dei colloqui si è convenuto di convocare quanto prima una riunione tra i presidenti dei gruppi di maggioranza, i capigruppo in commissione e i rappresentanti dei partiti che sostengono il governo, al fine di stabilire -conclude Quagliariello- i necessari raccordi tra l’attività parlamentare e i patti programmatici condivisi dalle forze politiche''.