economia

Sicilia: Bankitalia, export a picco nel 2014, -11,1 p.c. nel primo semestre

24 Ore Palermo, 20 nov. - (AdnKronos) - Export a picco in Sicilia. Nel primo semestre del 2014 le esportazioni siciliane a prezzi correnti si sono ridotte dell'11,1% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Un dato ben lontano dalla performance del Mezzogiorno (-2,8%) e in controtendenza con la media nazionale (+1,3%). Il contributo positivo dell'agroalimentare non è riuscito a bilanciare la flessione nelle esportazioni di prodotti chimici, degli apparecchi elettronici e della farmaceutica. E' quanto emerge dal rapporto sull'andamento dell'economia siciliana, elaborato dalla sede di Palermo della Banca d'Italia e presentato oggi a Palermo.Va meglio per le esportazioni di prodotti petroliferi raffinati (-9,6%), che rappresentano circa due terzi dell'export siciliano e il 44,6% del totale nazionale del comparto. Complessivamente si sono ridotti maggiormente gli scambi verso i Paesi extra Ue (-14,8%), mentre i flussi verso i Paesi dell'Unione europea hanno segnato una contrazione meno marcata (-4,6%) con picchi per quanto riguarda gli scambi verso la Germania (-11,8%) e la Spagna (-37,3%). Per i derivati del petrolio le riduzioni più consistenti si sono registrate verso Turchia, Egitto e Slovenia, mentre sono cresciute le esportazioni verso Libia, Tunisia e Arabia Saudita. Crollano anche le importazioni siciliane (-10,5%) con una riduzione superiore alla media per il settore estrattivo.