politica

L. stabilità: Lega, illegittima, pronti a ogni mezzo per bloccarla

24 Ore Roma, 20 nov. (AdnKronos) - "Il governo non può riscrivere la legge di stabilità a suo piacimento calpestando il Parlamento e ogni regola. E' vergognoso e inaccettabile che con la complicità colpevole del presidente Boccia siano stati riammessi gli emendamenti sul finanziamento dei lavoratori socialmente utili di Napoli e Palermo. Una norma che solo pochi giorni fa era stata dichiarata, su richiesta della Lega Nord, inammissibile dallo stesso presidente Boccia". Così Massimiliano Fedriga, capogruppo della Lega Nord alla Camera, punta il dito contro "quanto sta accadendo in commissione bilancio della Camera" che sta esaminando la legge di stabilità. Lo stesso Fedriga annuncia di aver presentato una lettera al presidente della Camera, Laura Boldrini "per chiedere il ripristino della correttezza delle procedure e del regolamento. Se questo non dovesse avvenire - prosegue Fedriga - sarebbe inficiata la stessa legittimità della legge di stabilità. Se la presidenza della Camera non interverrà - sottolinea Fedriga - la Lega Nord utilizzerà ogni mezzo, anche durante la discussione in Aula, per fermare l'iter di una legge che a quel punto non solo sbagliata ma illegittima".