sport

Golf: Pga Tour, Woods rientra ma è ultimo in Florida

24 Ore Roma, 5 dic. (AdnKronos) - Il ritorno in campo di Tiger Woods si è risolto con un primo giro dell'Hero World Challenge in 77 (+5) colpi e con il 18° e ultimo posto. Sul percorso dell'Isleworth Golf & Country Club (par 72), a Windermere in Florida, nel torneo voluto dall’ex campione mondiale che peraltro lo ha vinto per cinque volte in quindici edizioni, è al comando con 66 (-6) Jordan Spieth, apparso molto tonico dopo il successo della scorsa settimana nell’Australian Open che l’ha portato in undicesima posizione nel world ranking.In una classifica molto corta il 21enne di Dallas, con un titolo nel circuito datato 2013 (John Deere Classic), precede di misura Zach Johnson, campione uscente, Steve Stricker, Rickie Fowler e lo svedese Henrik Stenson. Al sesto posto con 68 (-4) Jimmy Walker, il nordirlandese Graeme McDowell e il giapponese Hideki Matsuyama, al nono con 69 (-3) Matt Kuchar e Bubba Watson, al 14° con 72 (par) Keegan Bradley e l’inglese Justin Rose.Spieth ha fissato il suo score con sette birdie, di cui cinque consecutivi, e un bogey. Per Woods un solo birdie insieme a quattro bogey e a un doppio bogey. "E’ stato un giro strano - ha spiegato - in cui non ho colpito la palla così male come il punteggio potrebbe far intendere, ma il mio gioco corto è stato terribile". In effetti Woods ha colto otto dei 14 fairway, in due occasioni la palla si è fermata sul bordo della pista e ha commesso solo due veri errori da tee, mentre la dicono lunga i tre chip di cui ha avuto bisogno per raggiungere il green della buca 13 (par 5). L’australiano Jason Day, 12° con 71 (-1), che ha effettuato con lui un giro di pratica e il primo turno ha detto: "Lunedì il suo chipping era a punto, poi in gara è cambiato tutto. Non è bello vedere che accadono certe cose a un giocatore che si è imposto in 14 major, ma penso che sia soprattutto un problema determinato dagli stop a cui è stato costretto".