spettacolo

Lirica: 6000 rose, 600 ortensie e 3.400 garofani per il Fidelio alla Scala

24 Ore Milano, 5 dic. - (AdnKronos) - Da questa sera oltre quaranta fioristi dell’Associazione di Milano e Provincia (Confcommercio Milano) sono impegnati nei magazzini della Scala (e la mattina del 7 in Teatro) per l’addobbo floreale (palco reale e foyer) della “Prima” della Scala il 7 dicembre con il Fidelio di Ludwig Van Beethoven diretta dal Maestro Daniel Barenboim.Il progetto, curato da Anna Lucia Carbognin, presidente dell’associazione fioristi di Milano e provincia, Luca Pozzi e Federico Vassilli, realizzato in collaborazione con la direzione del Teatro alla Scala “vuole evidenziare la grande intensità dell’opera – spiega Anna Lucia Carbognin - con una gradazione dai colori grigi e ramati della scenografia. Per sancire le tematiche di amore e fedeltà, con i loro intrecci e legami, ispiratrici dell'opera ‘Fidelio’ , il festone centrale sarà caratterizzato da festonature omogenee di ogni specie di fiore che confluiranno in masse disomogenee, intervallate da cordonature di grevillea (verde dalla foglia lanceolata e dalla caratteristica colorazione biancastra) e da masse di eucalipto (sia fogliame che bacche). Linee morbide e flessuose saranno date da intrecci di edera e cascate di amaranthus”.Quest'anno per le composizioni vengono utilizzate 6.000 rose in diverse colorazioni a partire dal bianco grigio–avorio delle varietà vendela e quick sand fino a colorazioni ramate delle coffee break e violacee delle “ocean songs”, 600 ortensie dai toni autunnali e brunati, 3.400 garofani e amaranthus bordeaux. Al termine dell'opera, come è consuetudine, Confcommercio Milano, attraverso l'associazione fioristi, donerà a tutte le signore un fiore.