economia

Tirreno Power: Furlan, trovare soluzione che garantisca investimenti

24 Ore Roma, 5 dic. (AdnKronos) - "Occorre trovare una soluzione praticabile che garantisca gli investimenti necessari ad adeguare le tecnologie della centrale di Vado Ligure, la sua operatività e la salvaguardia dei lavoratori diretti e dell’indotto. Ci attendiamo che la Presidenza del Consiglio, nella riunione prevista con i sindacati a Palazzo Chigi per il prossimo 11 dicembre possa contribuire a superare le ultime difficoltà per la riattivazione nel più breve tempo possibile della centrale elettrica di Vado Ligure". Ad affermarlo in una nota è il leader della Cisl, Annamaria Furlan, in merito alla vicenda della riapertura della centrale di Vado Ligure di Tirreno Power.La vicenda, rileva Furlan, "è certamente emblematica degli ostacoli e delle difficoltà con cui si affrontano i problemi dell'energia nel nostro paese". L'iter burocratico per la riapertura della centrale, sottolinea, "non è ancora concluso, nonostante sia stato emesso un parere positivo sull’AIA, ancorché molto vincolante, con condizioni difficilmente praticabili a livello industriale"."I passi avanti sin qui registrati, grazie all’impegno costante del sindacato, per la salvaguardia dei 525 posti di lavoro e per la tenuta di un sito energetico di grande importanza per il territorio, non hanno tuttavia dissolto le nubi che gravano su questa vicenda", sottolinea Furlan.