esteri

Obama soddisfatto per dati lavoro Usa, economia americana ha fatto reali progressi

24 Ore Washington, 5 dic. (AdnKronos) - "E' lunga la strada verso la ripresa ed abbiamo ancora del lavoro da fare, ma vale la pena ricordarci che l'economia americana ha fatto dei reali progressi". Così Barack Obama ha commentato i dati positivi sull'occupazione Usa diffusi oggi, secondo i quali si sono creati 321mila nuovi posti di lavoro nel mese di novembre, con la disoccupazione che rimane stabile al 5,8%, il tasso più basso dal luglio 2008, cioè prima dell'inizio della crisi finanziaria e della recessione. "In generale, i salari stanno aumentando", ha poi aggiunto ancora Obama durante l'annuncio della nomina di Ashton Carter a segretario alla Difesa, sottolineando comunque la necessità che il Congresso agisca per poter andare avanti con questi progressi. E si è riferito in particolare alla necessità di approvare la legge, che i repubblicani tengono bloccata, per l'aumento del salario minimo. I dati diffusi oggi dal dipartimento del Lavoro vengono considerati il segnale più robusto del fatto che il mercato del lavoro Usa si sta avvicinando allo stato di salute pre crisi. Finora nel 2014 si sono creati infatti 2,65 milioni di posti di lavoro, con una media di 241mila al mese. Il mese di novembre - che per ironia della sorte è stato il mese della durissima sconfitta elettorale dei democratici alle elezioni di midterm presentate dai repubblicani come un referendum sull'operato dell'amministrazione Obama - è stato il mese più positivo per l'aumento dei posti di lavoro dal gennaio 2012. ‎