politica

Quirinale: Zanda, serve presidente autorevole tipo Napolitano

24 Ore Roma, 5 dic. (AdnKronos) - ''Personalmente penso che l’identikit si possa dedurre dalla qualità che io considero molto alta della presidenza Napolitano. Deve essere un presidente con analoga autorevolezza''. Lo afferma il presidente dei senatori del Pd, Luigi Zanda, in un'intervista all'HuffPost. L'esponente Dem spiega: ''Diciamo in premessa, che di Quirinale si può parlare oggi in termini molto generali. Sino al momento in cui Napolitano deciderà di rassegnare le dimissioni, per ragioni evidenti di rispetto istituzionale non si può che parlare esclusivamente degli aspetti metodologici dell’elezione del futuro presidente''. ''Il Pd -aggiunge- avrà, nella scelta del candidato, un peso corrispondente alla sua forza parlamentare. È il partito più consistente, è l’architrave della maggioranza di governo, ha responsabilità molto rilevanti''. Zanda preferisce non parlare di 'Comitato': ''Il Pd ha sempre riunito i grandi elettori prima delle sedute e lo farà anche questa volta. È chiaro che ci sarà un lavoro preliminare dei vertici del partito. Ma non lo chiamerei comitato, ci sono gli organi segreteria e le presidenze dei gruppi parlamentari che hanno un compito di indirizzo e di ricerca di una sintesi". A Berlusconi che auspica un capo dello Stato non ''di sinistra'', Zanda risponde che ''bisogna cercare una maggioranza molto larga, quanto più larga possibile. Il presidente deve saper rappresentare tutti gli italiani e deve avere le doti che indica la Costituzione, essere cioè il garante della costituzione stessa. Non penso che sia giusto partire stilando classifiche di esclusione o classifiche di preferenza. Per l’elezione del presidente -conclude- occorre il massimo della convergenza e nessun gruppo deve essere escluso. L'ideale sarebbe un presidente eletto all’unanimità da tutto il Parlamento''.