politica

8 marzo: Mattarella, donne struttura portante Italia (2)

24 Ore (AdnKronos) - "Il contributo delle donne alla nostra Repubblica è stato determinante", ha ricordato Mattarella, a partire dall'Assemblea costituente, quando "senza di loro non avremmo iscritto così come lo leggiamo oggi, nell'articolo 3, quell'impegno così qualificante a rimuovere gli ostacoli che limitano 'di fatto' la libertà, l'uguaglianza dei cittadini, e quindi il pieno sviluppo della persona umana. Fu una deputata, la più giovane di tutta l'Assemblea, Teresa Mattei, a proporre, con un suo emendamento, quelle due parole -'di fatto'- che alzarono l'asticella del diritto e rafforzarono la radice solidarista e personalista della Repubblica". "La pienezza dei diritti politici e sociali delle donne ha allargato gli orizzonti sociali, ha trasformato culture e modi di vita, ha cambiato in meglio il nostro Paese, ma abbiamo ancora tanto da fare -ha sottolineato ancora il Capo dello Stato- per abbattere gli ostacoli concreti che si frappongono alla libertà di tante, troppe donne. L'8 marzo è una giornata di impegno prima ancora che di festa. O meglio, la festa nasce dal sentirsi partecipi di un percorso comune. Soltanto l'affermazione e il rispetto della dignità delle donne rendono possibile una società autenticamente democratica".