politica

Mafia capitale: M5S, in commissione antimafia impedito porre domande

24 Ore Roma, 8 mar. (AdnKronos) - "Durante l'audizione di Matteo Orfini, presidente del Partito democratico, che doveva rispondere sulle infiltrazioni di Mafia Capitale, sui soldi regalati da Buzzi, ci è stato impedito di poter porre qualsiasi domanda. Carbone ha potuto disquisire allegramente con Orfini sul Movimento Cinque Stelle, mentre a Francesco D'Uva, portavoce e capogruppo M5S in commissione, è stato impedito di chiedere spiegazioni anche sulle primarie del Pd a Napoli, pagate e pilotate con tanto di video che lo dimostra". Lo affermano i membri M5S della commissione Antimafia."Questa commissione - lamentano i grillini - è piegata agli interessi degli amici di Renzi e dei giochi di potere, la mafia festeggia, perché nel circolo Pd si discute di altro non dei problemi reali. I fatti parlano chiaro: da Roma a Napoli il modus operandi del Pd non cambia, c'è sempre del denaro che passa di mano".