politica

M5S: Artini torna su 'Watergate' grillina, ecco mia verità (3)

24 Ore (AdnKronos) - Per Artini è dunque "plausibile" la "possibilità di un controllo ed una violazione delle caselle di posta dei singoli deputati da parte della Casaleggio Associati" in quanto "gli accessi amministrativi al sistema sono stati fuori controllo dei responsabili legali per 4 giorni, da 2 ottobre al 6 ottobre 2014". E la WR Network srl, "nella persona del presidente Claudio Genova, non ha inviato alcun rapporto al gruppo Camera del Movimento 5 Stelle durante quei giorni". "Nessun fango nei confronti del M5S - premette in un altro passaggio - bensì la necessità di fare chiarezza su una serie di spunti errati indicati anche in recenti post del sito Beppegrillo.it. La volontà della Casaleggio Associati è - per Artini - il trasferimento su sistemi informatici di terze parti (per la maggior parte su sistemi controllati dalla Google Inc.), i cui rapporti commerciali non sono né chiari né trasparenti".