politica

Pd: tensioni dem, chiarimento in Direzione (2)

24 Ore (AdnKronos) - "Se c'è da fare una discussione, facciamola nelle sedi opportune", per questo è stata convocata la Direzione il 21 marzo, spiega Orfini. "Parliamo lì. Abbiamo poco tempo a disposizione visto che ci sono da vincere delle elezioni", aggiunge il presidente dell'assemblea Pd. "Nel momento in cui siamo impegnati in una campagna elettorale si è aperta una discussione, per me surreale e sconcertante, su congresso anticipato, doppio incarico... tutte cose che siamo quantomeno fuori dall'agenda politica di questo momento. Ma discutiamone pure e facciamolo nella sede opportuna", conclude Orfini. Le questioni interne, insomma, saranno all'ordine del giorno della riunione. Ci si arriverà dopo la tre giorni, organizzata da Roberto Speranza, e i toni di quell'appuntamento condizioneranno anche l'andamento della Direzione del 21. Di certo, la minoranza ci arriverà con posizioni distinte già in partenza. Per dire, Gianni Cuperlo non è della partita 'congresso anticipato'. Anzi, la sua proposta di una lista di sinistra per Giachetti è piaciuta alla maggioranza dem. "A Roma -ha detto Cuperlo- io ho espresso il mio voto per Morassut. Ha vinto Giachetti e il sostegno a Giachetti non e' in discussione. Sgombriamo il campo da equivoci. Siamo di fronte a una campagna elettorale nè in discesa nè in piano, ma in salita" e, aggiunge Cuplero, "credo sarebbe importante una lista di sinistra a sostegno di Giachetti capace di recuperare, in tutto o in parte, l'elettorato che e' mancato alle primarie".