sostenibilita

Arriva l'app Sentieri Metropolitani, per (ri)scoprire Milano a piedi

24 Ore Roma, 9 mar. (AdnKronos) - Cambiare lo sguardo sullo spazio urbano. E' quanto si propone di fare l'applicazione Sentieri_Metropolitani: strumento per (ri)scoprire Milano a piedi. Sviluppata da Applix per Trekking Italia e disponibile per Android e iOS, l'app mostra una rete di sentieri pedonali che consentono ad abitanti e turisti di ristabilire un legame attivo con il territorio, dando vita a un vero e proprio museo diffuso della memoria urbana. Gli stessi utenti sono chiamati a contribuire ad ampliare il progetto, suggerendo i loro percorsi e i punti di interesse da inserire.Caratteristica di questa applicazione è il suo sistema di geolocalizzazione: ogni volta che l’utente si trova in prossimità di un punto di interesse, l'app automaticamente attiva un alert per raccontare attraverso contenuti multimediali - video, immagini e schede informative - le storie e le curiosità dei luoghi.L'app permette agli utenti di registrarsi in modo da poter memorizzare i 'sentieri' percorsi (per intero o parzialmente) e tenere traccia dei chilometri fatti e della CO2 risparmiata. Ad ogni obiettivo raggiunto, come il completamento di un 'sentiero' o il raggiungimento di una certa distanza, Trekking Italia invierà all’utente codici sconto, coupon e gadget offerti dai propri partner.La storia di Sentieri_Metropolitani nasce dall'esperienza escursionistica di Trekking Italia: un'associazione sviluppata sul territorio italiano con otto sedi, che da più di 30 anni accompagna i suoi soci lungo la fitta rete dei sentieri italiani e del mondo. Sentieri_Metropolitani sviluppa una visione complementare rispetto a quella dell'associazione, ideando e attivando itinerari che restituiscano ai cittadini uno sguardo nuovo sullo spazio urbano.Tutto inizia quando Gianluca Migliavacca, Max Franceschini e lo scrittore Gianni Biondillo, soci dell’associazione, decidono di 'voltare le spalle' al Duomo non per escluderlo ma per guardare Milano da un’altra prospettiva. È così che sono nati i 355 Km di sentieri cittadini ed extracittadini che ridisegnano la città riscoprendone le storie nascoste. Si tratta di un processo a più tappe in cui i sentieri vengono prima tracciati, poi percorsi e narrati ai cittadini e in seguito resi consultabili tramite il sito e l'app per smartphone. "Siamo lieti di aver messo a disposizione di Sentieri Metropolitani l’esperienza, le tecnologie e la nostra capacità di innovazione per trasformare questo progetto in un prodotto mobile, interamente personalizzato e utile per la comunità", spiega Federico Vittadello, partner di Applix.