economia

Appalti: relatori, ora riforma può partire

24 Ore Roma, 7 apr. (AdnKronos) - “Le commissioni Ambiente e Lavori pubblici di Camera e Senato hanno approvato oggi il parere sullo schema di decreto legislativo sul nuovo codice degli appalti: con una prassi inedita i due rami del Parlamento hanno presentato un identico testo frutto del pieno accordo tra deputati e senatori”. Lo dichiarano i relatori di Camera e Senato, Raffaella Mariani, Antonio Cera e Stefano Esposito. I parlamentari hanno espresso apprezzamento per il lavoro svolto dal Governo che ha deciso di inserire in un unico provvedimento il recepimento delle direttive comunitarie e il riordino complessivo della disciplina. “In Parlamento – aggiungono - abbiamo stabilito delle limitazioni per il subappalto sia in termini quantitativi che qualitativi e chiarito i limiti e l’applicazione dei contratti pubblici. Significativa la riduzione di applicazione sul massimo ribasso e sostanziale la modifica per l’affidamento degli importi sotto soglia, anche per il numero delle imprese invitate". "Inoltre - proseguono i parlamentari - si riduce a 150.000 euro l’importo degli affidamenti per i quali è necessaria la commissione aggiudicatrice esterna e si prevede di definire puntualmente gli ambiti e le modalità di applicazione relative ai settori esclusi ed ai settori speciali. Il testo, infine, sottolinea la necessità di atti attuativi chiari, tempestivi e coordinati tra loro in uno sforzo di inquadramento unitario e sistematico allo scopo di centrare gli obiettivi fondamentali della riforma ovvero la semplificazione normativa, la trasparenza e l’efficienza amministrativa”.