sostenibilita

Turismo goloso e sostenibile, la Repubblica Domenicana punta sul cacao

24 Ore Roma, 7 apr. - (AdnKronos) - Splendide spiagge dorate, un clima caldo tutto l’anno, paesaggi mozzafiato, natura rigogliosa. Sono queste tradizionalmente le principali attrazioni turistiche della Repubblica Dominicana, che ora però punta su un nuovo tipo di turismo, quello legato al cacao. Il “cibo degli dei”, come veniva chiamato dagli indigeni della regione, oltre a costituire il 60% della coltivazione del Paese, sta diventando una delle tante attrazioni della destinazione caraibica, attraendo golosi da tutto il mondo.E per farlo nascono nel Paese dei veri e propri musei a tema e degli itinerari ad hoc, le “Rutas”, che consentono di conoscere e vivere da vicino tutte le fasi, dalla coltivazione alla produzione, e rappresentano l’occasione per i viaggiatori di entrare ancora di più in contatto con la popolazione e le tradizioni locali. A Bávaro si trova il ChocoMuseo, uno spazio dedicato al cacao, alle sue origini, alle sue proprietà e agli usi odierni. Gli amanti del cioccolato potranno scegliere di fare un tour gratuito o dei workshop dedicati, nei quali potranno creare prodotti artigianali, quali barrette, burro di cacao, cioccolatini o creme per il corpo; anche i gusci si possono usare per fare un tè speciale con delle proprietà benefiche tra le quali quella di favorire una buona circolazione sanguigna e perdita di peso. Un’altra occasione per abbinare l’esperienza in Repubblica Dominicana a un viaggio alla scoperta dei segreti del cioccolato è il Sendero del Cacao, un percorso nato nel 2005 a Duarte nel cuore dell’isola con l’obiettivo di promuovere il turismo, la cultura e la conoscenza del prodotto. Il sentiero sorge tra panorami mozzafiato e una vegetazione lussureggiante fino a San Francisco de Macorís, dove si trovano le piantagioni dell'Hacienda La Esmeralda García Jiménez. Qui si svolgono diverse attività che illustrano come avviene la raccolta dei frutti, il taglio dei cabossidi, l’estrazione delle fave, la fermentazione, l’essiccazione, il confezionamento del cacao e infine dei gustosi assaggi. Appuntamento di rilievo, poi, la terza edizione della World Cocoa Conference, la Conferenza Mondiale del Cacao 22 al 25 maggio in Repubblica Dominicana. La manifestazione raggrupperà esperti, stakeholder e consumatori nella più grande kermesse dedicata al prezioso ingrediente. Si svolgerà al Barceló Bávaro Convention Center a Bávaro, ospiterà più di 1.500 produttori provenienti da tutto il mondo. Con il sostegno del ministero dell’Agricoltura, al World Cocoa Conference verranno affrontate importanti questioni di produzione e lavorazione dell’industria nazionale e internazionale del cacao.