politica

Violenza donne: Boldrini vede Vanessa Mele, no eredità per autori femminicidio

24 Ore Roma, 11 mag. (AdnKronos) - Varare al più presto la legge per escludere dall'eredità e dalla pensione di reversibilità, senza passare per un processo, gli autori di femminicidio. E' l'auspicio espresso dalla presidente della Camera Laura Boldrini, che nel pomeriggio ha incontrato Vanessa Mele, promotrice dell'iniziativa, nel giorno in cui il deputato del Centro democratico Roberto Capelli ha presentato un progetto di legge sulla questione, d'accordo con la collega di partito e consigliera regionale in Sardegna Annamaria Busia. "Mi sento di sostenere questa proposta, lo dobbiamo agli orfani, ai familiari delle donne vittime di femminicidio, spero che si possa fare questa legge che è importante -ha affermato Boldrini- e che è in coerenza con quanto abbiamo voluto fare fin dall'inizio della legislatura, che è iniziata con la ratifica della Convenzione di Istanbul, che dice che la violenza sulle donne è una violazione dei diritti umani fondamentali". "E' importante che questa proposta di legge sia a prima firma di un uomo, questo significa che tutti, uomini e donne, dobbiamo essere impegnati in questa battaglia e immagino che possa incontrare un consenso trasversale, perché è una questione di civiltà".