politica

Riforme: Brunetta, mandare a casa Renzi e ripristinare democrazia

24 Ore Bergamo, 21 mag. (AdnKronos) - "Renzi stamattina si è blindato, noi siamo in piazza, grazie Lega, grazie Fratelli d'Italia, grazie Forza Italia. Questo signore sta facendo delle cose inaudite, sta mettendo in pericolo da democrazia nel nostro Paese, sta occupando le televisioni, i giornali, sta cacciando i giornalisti scomodi". Lo ha detto Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera, intervenendo alla manifestazione, organizzata a Bergamo dal centrodestra unito e dal Comitato per il no al referendum sulle riforme costituzionali. "Le televisioni e i giornali -ha aggiunto l'esponente azzurro- non raccontano la realtà, per questo abbiamo bisogno delle piazze: 10, 100, 1000 piazze come questa per mandare a casa Renzi e ripristinare la democrazia nel nostro Paese". "Questo è il governo delle banche di famiglia, di Banca Etruria. Io preferisco Casapound a casa Boschi. Da questa piazza, da Bergamo -ha concluso Brunetta- parte la guerra di liberazione contro Renzi. Il primo passaggio sono le amministrative, vinciamo a Milano, a Roma, a Napoli, a Torino, a Trieste. Vinciamo nelle città e liberiamoci da Renzi".