politica

Referendum: Renzi, che c'è dietro? no complotti ma futuro Paese

24 Ore Roma, 17 ott. (AdnKronos) - "È sempre lo stesso approccio. Tu fai una legge di stabilità e anziché dibattere nel merito si chiedono: ma chissà cosa c’è dietro. Tu fai una riforma costituzionale e anziché dibattere nel merito si chiedono: ma chissà cosa c’è dietro. Noi invece ci domandiamo che cosa c’è davanti, il merito del quesito, il futuro dell’Italia e degli italiani". Lo scrive Matteo Renzi nella enews. "Chi si domanda sempre cosa c’è dietro ai complotti. Chi si domanda cosa c’è davanti ai cittadini. La differenza tra fare polemica e fare politica, in fin dei conti, è tutta lì", conclude il premier.