economia

Energia: Calenda, in Italia tutti oneri su imprese così aziende chiudono

24 Ore Roma, 17 ott. (AdnKronos) - Il prezzo dell'energia, anche grazie al calo del prezzo del petrolio, "in generale è sceso" ma in Italia solo di "millimetri", perché "noi abbiamo un peso degli oneri cosiddetti ‘per le rinnovabili’ che vale un quarto della bolletta". Così risponde il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda, intervistato a Mix24 di Giovanni Minoli su Radio 24, alla domanda su come ci si possa spiegare il fatto che le imprese italiane paghino l’energia più di tutti in Europa e, anche davanti a un crollo del prezzo del petrolio, per imprese e famiglie italiane il prezzo continui a salire. "Il prezzo - continua Calenda - è una variabile molto più piccola che in altri paesi. In più per le aziende noi abbiamo fatto la scelta opposta della Germania, cioè abbiamo scaricato tutti gli oneri sulle imprese. Mentre la Germania l’80% l’ha distribuito tra le famiglie - una platea molto più alta - e solo il 20% tra le imprese. Questa è la considerazione che il Paese ha avuto in passato per il manifatturiero: poi ci stupiamo perché le aziende chiudono".