politica

Referendum: Stefàno e Uras (Misto), comitati del SO per scelta consapevole (2)

24 Ore (AdnKronos) - "Ma non basta - proseguono Stefàno e Uras - anche la non perfetta distribuzione delle competenze Stato centrale e autonomie regionali e locali; ed anche in questo caso la speranza è che la Corte costituzionale riesca a sistemare gli assetti, come già avvenuto in passato. Sono questioni di un certo peso, che non ipotecano il nostro sistema democratico, ma che riflettono piuttosto un modo diverso di intendere e declinare una condivisa necessità di riforma del nostro sistema parlamentare e delle Autonomie"."Per tali ragioni, riteniamo necessario che, nello spazio di questa discussione, non venga estromesso l’innegabile impegno riformatore che si è voluto dare a questa legislatura sin dal suo inizio. Un impegno al quale - seppure in misura diversa - hanno partecipato tutti i gruppi parlamentari. Si è passati, infatti, dalla costituzione di un comitato di saggi, politicamente e tecnicamente di alto e riconosciuto valore, all'approvazione di una nuova legge istitutiva di una Commissione Bicamerale per la revisione costituzionale. Fino ad arrivare al testo approvato dalle Camere. E non reputiamo saggio - si legge ancora nell'appello - bollare in modo inappellabile tutto questo studio e lavoro come una perdita di tempo. Una perdita di tempo che rischierebbe di essere sinonimo di un ulteriore pesante fallimento della politica".