politica

Lombardia: Pd, Maroni convochi Consiglio su autonomia per dialogo con governo (3)

24 Ore (AdnKronos) - Secondo il sindaco Gori, "in cinque anni Maroni non ha mosso un passo per riprendere, concretamente, il progetto dell’autonomia lombarda. Da più di due anni in compenso agita il drappo del referendum, che non a caso ha via via fatto slittare, fino a portarlo a ridosso del voto regionale, se non in coincidenza". Un anno e mezzo fa, ricorda, "i sindaci dei capoluoghi e i presidenti delle province di questa regione, tutti, senza eccezione, firmarono una lettera che gli dava mandato per chiedere formalmente al Governo l’apertura del tavolo di lavoro sull’autonomia. Maroni l’ha lasciato cadere nel nulla"."Noi invece - assicura il sindaco di Bergamo - siamo qui a dire che l’autonomia rafforzata della Lombardia e dell’Emilia Romagna (e del Veneto, se a sua volta smetterà di scherzare e vorrà fare sul serio), è possibile e a portata di mano. E’ la nostra idea di federalismo, vero e sostenibile. E’ l’aggiornamento dell’idea costituzionale di regionalismo. Ed è la premessa per il riconoscimento e la piena espressione delle specificità e delle grandi potenzialità di questa regione".