politica

L.elettorale: Pegorer, Pd rompe con sinistra e sceglie Fi e Verdini

24 Ore Roma, 25 ott. (AdnKronos) - "Con questo provvedimento nasce nelle aule parlamentari, dopo essere nato nei retrobottega della politica, il governo Renzi-Verdini-Berlusconi. Questa legge elettorale è l'espediente per chiudere a riccio il sistema politico istituzionale, cercando di eliminare tutte le voci dissenzienti, e ha come unico obiettivo rinsaldare e garantire il patto consociativo tra il Partito democratico a guida renziana e Forza Italia, tra Renzi e Berlusconi, con la copertura logistica di Verdini, un patto costruito in questa legislatura e che si vuole protrarre anche nella prossima". Lo ha dichiarato Carlo Pegorer, Senatore di Articolo 1 - Mdp, intervenendo in Aula durante la discussione generale.Il Rosatellum "è una legge che chiude la porta alla prospettiva di avere coerenti e solide coalizioni elettorali e che rappresenta da parte del Pd e del suo capo una scelta di campo netta: quella di rompere con la sinistra e il suo elettorato - ha sottolineato - Chi oggi con testarda ottusità ha percorso la strada di una scelta sbagliata e nociva avrà la responsabilità di una rottura tra le forze progressiste alle prossime tornate elettorali".La scelta di porre la fiducia "è un atto estremamente grave che potrà avere forti ripercussioni nei rapporti tra le forze politiche anche sull'iter dei futuri provvedimenti", ha concluso Pegorer.