cronaca

Sicilia: operatori turistici in subbuglio 'La Regione non va a Cannes' (3)

24 Ore (AdnKronos) - Anche Val di Kam, la piccola società di servizi turistici con base a Sant’Angelo Muxaro e che opera in tutto l’agrigentino, portando avanti da venti anni con ottimi risultati il concetto del turismo esperienziale, si dichiara parecchio contrariata per la decisione dell’assessorato di non partecipare alla fiera di Cannes. “Da marzo a novembre – dichiara Pierfilippo Spoto – Sant’Angelo e i Sicani ricevono con cadenza quasi giornaliera, ospiti americani e nord europei a caccia delle esperienze che ha reso famosa la stessa zona. Si tratta di ospiti facoltosi che soggiornano in strutture di alto livello come il Verdura Golf Resort, Villa Athena, Fontes Episcopi Bio Resort ed altri che cercano di vivere delle esperienze vere che questa Sicilia semplice propone. Il nostro movimento – continua Spoto – arriva dai pacchetti in cui siamo inseriti dai tour operator siciliani e non che partecipano a fiere come quella di Cannes, ormai divenuta una vera istituzione per l’incontro della domanda e offerta del turismo di lusso”.“La fiera di Cannes – sottolinea Carolina Castellucci (STS) – costituisce uno degli appuntamenti più attesi del settore. L’assenza della Regione Sicilia non solo azzera l’opportunità per gli operatori di partecipare ma costituisce un grave danno all’immagine della destinazione che al contrario proprio in questo momento storico ha bisogno della maggiore visibilità possibile, soprattutto nel segmento del lusso. La STS si unisce pertanto al coro degli operatori che hanno appreso con stupore la notizia, data a meno di un mese e mezzo dall’evento”.“Vorremmo solo – conclude Ferrante – che chi si occupa del turismo a livello istituzionale potesse realmente fare il bene di questa regione, la cui unica colpa è sempre stata quella di essere stata governata da gente interessata a ‘fare potere’ piuttosto che al ‘potere fare’.”