salute

Cyberbullismo: verso Linee guida lombarde per prevenzione e aiuto a vittime

Gallera, è giunto il momento di mettere a sistema tutto il lavoro fatto finora
24 Ore Milano, 25 ott. (AdnKronos Salute) - "Regione Lombardia ha messo in campo in questi anni numerose iniziative a livello territoriale, finalizzate ad arginare il crescente fenomeno del cyberbullismo. Ora è il momento di mettere a sistema il lavoro svolto attraverso la realizzazione di Linee guida da applicare in modo efficace, sia sul fronte della prevenzione attraverso l'informazione e la formazione degli insegnanti e di coloro che lavorano con i ragazzi, sia su quello della presa in carico delle vittime". Lo annuncia l'assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, intervenuto oggi all'università Statale di Milano al convegno 'Crescere nel Cyberworld', da Ats Milano in collaborazione con Asst Fatebenefratelli-Sacco, Asst Santi Paolo e Carlo e Ufficio scolastico regionale. "La Rete può essere una straordinaria risorsa - sottolinea il titolare della Sanità lombarda - ma purtroppo è anche ricca di insidie e proteggere i nostri ragazzi è fondamentale. Per questo occorre lavorare molto di più nelle scuole e in tutti gli ambiti in cui i giovani gravitano. Soprattutto è indispensabile che questo lavoro sia capace di aggiornarsi costantemente, in coerenza con la velocità con cui si evolve la comunicazione sul web"."L'obiettivo strategico a cui tenderemo - conclude Gallera - sarà mettere insieme le risorse professionali e le energie positive presenti nelle comunità scolastiche e territoriali, in modo da rafforzare quei legami educativi, sociali e culturali che, se ben sostenuti, sono in grado di fronteggiare i problemi in modo migliore e più costruttivo di qualunque divieto".