economia

TotalErg: Femca, chiesto nuovo incontro al Mise su possibile cessione

24 Ore Roma, 25 ott. (AdnKronos) - I sindacati chiedono unitariamente una nuova occasione di confronto con il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda in merito ad un'eventuale cessione delle stazioni di rifornimento della TotalErg. A chiederlo in una nota è la Femca-Cisl. "Resta ancora in sospeso -sottolinea il sindacato- la vicenda della cessione della TotalErg, che da oltre un anno si è dipanata nei mesi nel più totale riserbo da parte aziendale, ma con una ridda di ipotesi e di soluzioni che, pur ad oggi sempre smentite dall’azienda, hanno generato preoccupazione ed incertezza fra i circa 700 lavoratori interessati". Il settore della distribuzione a rete dei carburanti, rileva, "è in una fase di profonda ristrutturazione, sia nei carburanti per autotrazione che per riscaldamento, ed i nuovi soggetti che si stanno sostituendo alle grandi società petrolifere non sembrano avere la capacità di dare nel tempo le stesse garanzie di relazioni industriali cui questo settore è abituato e per cui ha lottato". Da tempo i sindacati "cercano di far luce sui fatti, portando i dirigenti della Total Erg al tavolo del Ministero dello Sviluppo Economico. Tuttavia, anche nell’ultimo incontro tenutosi presso il ministero, convocato da Giampiero Castano, la TotalErg non ha voluto o potuto dare alle organizzazioni sindacali alcun aggiornamento sullo stato della cessione, dei possibili acquirenti e delle modalità della vendita (in blocco o sotto forma di 'spezzatino'). Insoddisfatti, i sindacati ora chiedono unitariamente una nuova occasione di confronto con il ministro Carlo Calenda".