cronaca

Monza: quattro arresti della Gdf per bancarotta fraudolenta (2)

24 Ore (AdnKronos) - Le Fiamme Gialle hanno accertato l’avvenuta distrazione di due rami d’azienda della fallita a beneficio della nuova società in assenza di qualsiasi contratto e/o corrispettivo. I tre imprenditori hanno ricevuto il contributo determinante di due commercialisti brianzoli, i quali hanno fornito, da un lato, ausilio tecnico per sottrarre alla società fallita i rami d’azienda e, dall’altro, la disponibilità nell’occultare la reale titolarità dell’impresa neo-costituita – riconducibile ai predetti tre imprenditori – mediante l’intestazione fiduciaria del 95% delle quote di quest’ultima.Peraltro, il commercialista più giovane operava in evidente conflitto di interessi poiché seguiva come clienti dello studio del padre i tre imprenditori nonostante fosse anche custode giudiziario, nominato dal Tribunale di Monza, di un immobile pignorato alla società fallita. Proprio in tale veste, questi risulta, inoltre, indagato per il reato di abuso di ufficio