economia

Conti pubblici: Gentiloni, Corte custode contabilità Stato

24 Ore Roma, 13 feb. (AdnKronos) - "In questo quadro di tenuta e di miglioramento dei conti pubblici, credo che si esalti il ruolo della Corte dei Conti, garante del principio costituzionale del buon andamento e della corretta ed efficiente gestione". Lo ha affermato il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, intervenendo all'inaugurazione dell'anno giudiziario e all'insediamento del nuovo presidente della Corte dei Conti, che, ha detto ancora il premier, "può contribuire a rafforzare la fiducia dei cittadini verso le istituzioni, dando certezza nel rapporto con la Pubblica amministrazione, anche superando ogni rischio di frammentazione della giurisprudenza contabile sul territorio". "Penso alla Corte come un vero custode della contabilità del Paese, un organo al servizio della comunità, ausiliario dello Stato, delle Regioni, degli Enti locali, garante imparziale del'equilibrio economico-finanziario del settore pubblico e della corretta gestione delle risorse collettive sotto il profilo dell'efficacia, dell'efficienza e dell'economicità. La rilevanza costituzionale che la Corte dei Conti ha, in fondo, si sostanzia in questo".