politica

M5S: Anzaldi, verifica rimborsi grazie a riforma Madia, Cecconi votò contro

24 Ore Roma, 13 feb. (AdnKronos) - "L’inchiesta delle Iene su #RimborsopoliM5S nasce dalle rivelazioni di un ex attivista M5s. Per verificare quali siano stati i contributi effettivamente versati, sia alcuni giornalisti che il partito di Di Maio hanno presentato istanza di accesso agli atti. Accesso reso possibile grazie al Foia - diritto di conoscere, introdotto dal Governo Renzi con la riforma della pubblica amministrazione della ministra Marianna Madia". E' quanto scrive su Facebook il deputato del Partito democratico Michele Anzaldi. "Ironia della sorte, proprio Cecconi - prosegue Anzaldi - uno dei parlamentari coinvolti nei falsi bonifici, si era opposto alla norma sull’introduzione del diritto di accesso generalizzato voluta dal Pd. Ecco quale è la differenza tra chi agisce concretamente per la trasparenza e chi ha preso in giro i cittadini per anni con la favola delle false restituzioni, smascherata dalle #Iene".