cronaca

Sanità: a Verona presentata macchina che elimina tremori del Parkinson

24 Ore Verona, 13 feb. (AdnKronos) - Fino a poco tempo fa, un macchinario sanitario che fosse in grado di eliminare in tutto o in parte, nell’80% dei pazienti trattati, i gravi tremori provocati dal morbo di Parkinson lavorando senza nessuna invasività, senza chirurgia, senza dolore, senza effetti collaterali, sarebbe stata fantascienza.Ora è realtà. Una realtà entrata in funzione per la prima volta in Italia all’Ospedale Borgo Trento dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona dove oggi, alla presenza del Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia dell’Assessore regionale alla Sanità Luca Coletto, del Sindaco di Verona Federico Sboarina, del Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria e di numerosi sanitari e giornalisti, è stata presentata al pubblico dopo un periodo di utilizzo che ha permesso di testarne la straordinaria efficacia.La macchina si chiama “MRgFUS Magnetic Resonance guided Focused Ultrasound”, è prodotta in Israele, ed è costata 7 milioni e 087 mila euro, dei quali 1 milione 360 mila come contributo della Fondazione Cariverona e il rimanente investito dall’Aoui veronese utilizzando, come ha tenuto a sottolineare il Direttore Generale, gli utili ottenuti nel corso della gestione.