cronaca

Corruzione: arresti Messina, inchiesta partita da denuncia Tar

24 Ore Palermo, 13 mar. (AdnKronos) - E' partita dal Tar di Catania l'inchiesta che all'alba di oggi ha portato all'arresto di sei persone, tra cui il vicepresidente del Consorzio autostradale siciliano, Antonino Gazzarra, per un giro di tangenti per la realizzazione della Siracusa-Gela. Infatti, il Tar di Catania nel corso del giudizio cautelare - pur non potendo pronunciarsi sul merito della controversia amministrativa nel disporre la sospensione dell'aggiudicazione, trattandosi di opera strategica -in "ragione della evidenti peculiarità dell'operato della sub commissione messinese, chiamata a valutare eventuali anomalie delle offerte, trasmetteva gli atti alla Procura della Repubblica di Messina (e Siracusa) al fine di accertare la sussistenza del reato di turbativa d'asta", scrive il gip di Messina nell'ordinanza di custodia cautelare. "In particolare, il Tar rilevava che le modifiche apportate da Condotte S.p.A. nella parte tecnica dell'offerta erano state valutate con particolare superficialità dalla sub commissione (presieduta dal Rup, Gaspare Sceusa), che nel corso del sub procedimento si era limitata a chiedere ai medesimi rappresentanti dell'impresa se tali modifiche avrebbero o meno interferito con una nuova approvazione da parte del Genio Civile", dice ancora il gip.