economia

Milano: accordo tra Comune e Airbnb su tassa di soggiorno

24 Ore Milano, 13 mar. (AdnKronos) - E' stato siglato un accordo tra il Comune di Milano e Airbnb per regolare la riscossione dell’imposta di soggiorno. Airbnb raccoglierà e riverserà al Comune la tassa: in base alle stime del Comune è previsto un ulteriore incasso dalla tassa di soggiorno di tre milioni di euro.Per Alessandro Tommasi, Public Policy Manager di Airbnb Italia, l’accordo "è il risultato di un percorso di confronto e di dialogo con l’amministrazione locale, che dobbiamo ringraziare. Milano ha sempre manifestato grande attenzione sia verso l’innovazione, sia rispetto alle tematiche dell’home sharing, e questa firma ne è la conferma". Le entrate derivanti dalla tassa sono destinate ad interventi nei servizi turistici e per il recupero e la manutenzione dei beni culturali e ambientali di Milano. E il capoluogo lombardo continua a rappresentare una meta in crescita, con circa 16mila annunci di Airbnb (+15% rispetto all’anno precedente). Negli ultimi mesi hanno ospitato 600mila ospiti, con una crescita del 34% e una durata media del soggiorno di 3,3 notti. Sempre nell’ultimo anno, l’host tipico milanese ha condiviso la propria casa per 35 notti, con un ricavo di circa 2.000 euro.