economia

Turismo: Federalberghi Veneto, per affitti brevi valgano regole hotel (2)

24 Ore (AdnKronos) - (Adnkronos) - A livello nazionale, Federalberghi ha censito le strutture parallele che vendono camere in rete sui principali portali. L’esempio eclatante è costituito da Airbnb che, in una giornata di agosto 2016, poneva in vendita in Italia 222.786 strutture (erano 234 nel 2009), con una crescita esponenziale alla quale non fa seguito una significativa variazione del numero di attività ufficialmente autorizzate (le strutture extralberghiere censite dall’Istat erano 104.918 nel 2009 e solo nel 2016 erano salite a quota 121.984, per una differenza di oltre 100mila unità).Ad aprile 2017 (settimana di Pasqua), nella regione Veneto risultavano disponibili su Airbnb 12.259 alloggi, di cui: 8.448 (68,91%) riferiti a interi appartamenti; 8.988 (73,31%) disponibili per più di sei mesi; 7.785 (63,50%) gestiti da host che mettono in vendita più di un alloggio. (fonte: elaborazioni Federalberghi / Incipit srl su dati Inside Airbnb)“Non ce la prendiamo certo con la ‘signora Maria’ che affitta la camera ai turisti per incrementare il suo magro reddito, né tantomeno con le agenzie immobiliari turistiche che sono parte del nostro sistema e operano nell’assoluta legalità - precisa Michielli – Ma con Tizio, Caio e Sempronio che affittano 500 camere sparse in tutta Italia e vivono sostanzialmente di questo ‘business’ godendo della più totale immunità fiscale. Non solo: mentre io, proprietario di un hotel, sono (giustamente) tenuto a eseguire e superare esami, ottenere licenze, predisporre sistemi antincendio e di sicurezza su tutti i fronti, questi ‘signori’ saltano a pie’ pari qualsiasi norma, spesso persino quelle legate al buonsenso”.