cronaca

A Cantone 'Premio Sicilia 2018'

24 Ore Palermo, 7 mag. (AdnKronos) - La lotta alla corruzione è, per Raffaele Cantone, "l’imperativo categorico da trasmettere alle nuove generazioni". È questo l’assunto del suo nuovo libro “La corruzione spiegata ai ragazzi che hanno a cuore il futuro del loro paese” (Mondadori 2018), scritto con Francesco Caringella, anch’egli magistrato. "Prima ancora che nelle aule di giustizia, certe piaghe si combattono tra i banchi di scuola": Cantone, presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, lo ribadirà giovedì 17 maggio, ore 11, al Palazzo dei Congressi di Taormina, dove affronterà la complessa problematica di fronte ad oltre 1200 studenti. L’evento rientra infatti nel ciclo “Conversazioni sul futuro”, pensato per gli allievi delle scuole medie e superiori, e al tempo stesso aperto a tutta la cittadinanza, come vuole la formula di questi incontri, la cui organizzazione vede in campo Memora, la società di management alberghiero di Italo Mennella, e Taobuk, il festival letterario ideato e diretto da Antonella Ferrara.È in questo contesto "di ampia aggregazione e partecipazione giovanile" che Raffaele Cantone riceverà il Premio Sicilia 2018, consegnato a lui dalla Regione, rappresentata per l’occasione dal Presidente Nello Musumeci e dall’Assessore Regionale del Turismo, Sport e Spettacolo Sandro Pappalardo, per "gli alti meriti civili e la capacità di investigare, in maniera chiara e diretta, cause e risvolti della gravissima emergenza che la corruzione rappresenta". Su questi nodi l’autore si confronterà con un esperto del calibro di Maurizio Caserta, Ordinario di Economia Politica presso l’Università di Catania. Saranno presenti, tra gli altri, il Sindaco di Taormina Eligio Giardina, il vicesindaco Pina Raneri e l’Assessore comunale al Turismo Salvo Cilona.Nell’incontro sono coinvolti il Liceo classico “Michele Amari” di Giarre, l’Istituto d’Istruzione Superiore “Caminiti Trimarchi” di Santa Teresa di Riva, l’Istituto d’istruzione secondaria superiore “Salvatore Pugliatti” di Taormina con la sede associata di Furci, l’Istituto d’Istruzione Superiore “La Farina” di Messina e l’Istituto Comprensivo 1 di Taormina.