economia

Agricoltura: Confagri incontra ministro israeliano, benefici da collaborazione (3)

24 Ore (AdnKronos) - L’agricoltura nelle regioni aride e semi-aride è stato il focus della conferenza scientifica di Agritech. Nell’incontro è emerso come il riscaldamento globale, i cambiamenti climatici, i fenomeni meteorologici estremi, la carenza idrica e la desertificazione, richiedano nuovi approcci e soluzioni per rendere più efficiente l’agricoltura ai margini del deserto. Nella conferenza, aggiunge Giansanti, "si è ragionato anche su come si possa e si debba favorire la crescita nelle aree più difficili di un Paese. Israele nella regione di Arava, nel deserto del Negev, ha investito risorse e ricerche, ha favorito gli insediamenti umani. Oggi, in Arava si produce il 60% dell'export israeliano di vegetali. E’ un esempio concreto anche per alcune aree del nostro Mezzogiorno".Gli imprenditori agricoli, conclude il presidente di Confagricoltura, "guardano con grande interesse alle tecnologie dell’agricoltura innovativa come quella d’Israele. Siamo molto interessati alla sperimentazione di nuove tecniche e ai risultati ottenuti dalla ricerca israeliana e riteniamo importante organizzare attività in collaborazione per le imprese associate. Il modello d’integrazione tra ricerca e agricoltura è quello a cui dobbiamo tendere, come sistema Italia".