politica

Governo: Salvini, incarico spettava a me ma non rompo con Berlusconi

24 Ore Roma, 9 mag. (AdnKronos) - "Io continuo a coltivare la piccola speranza che tutti, e mi riferisco ai leader di M5S e Forza Italia, facciano un passo di lato e si arrivi a un governo serio e non finto". Per Matteo Salvini, intervistato da Il Messaggero, ci sono solo "due cose serie" da fare: o un governo del centrodestra con i Cinque stelle, oppure un governo del centrodestra. Mentre l'esecutivo neutrale voluto dal Presidente della Repubblica "è un governo fantasma, che non ha i numeri". Per il leader della Lega, infatti, "mandare in Parlamento un governo che nel Paese non vuole nessuno e che ha unicamente i voti del Pd, cioè del partito che ha perso le elezioni, è sbagliato". E se Berlusconi dice no all'appoggio esterno, "allora si va a votare", osserva Salvini assicurando tuttavia: "Io l'alleanza di centrodestra non la rompo".