politica

Terrorismo: Mattarella, alcune elite non capirono con inverosimili neutralità

24 Ore Roma, 9 mag. (AdnKronos) - "Non tutti, anche nelle élite del Paese, compresero il pericolo e qualcuno evocò inverosimili neutralità tra lo Stato democratico e i terroristi. Proprio nei ceti più popolari e tra i lavoratori, invece, le istituzioni democratiche vennero avvertite come espressione di tutti, del bene comune, e come misura del progresso possibile". Lo ha sottolineato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, celebrando al Quirinale il Giorno della Memoria delle vittime del terrorismo.