politica

Governo: sindaco Bibione, elezioni a luglio la scelta più sbagliata

24 Ore Venezia, 9 mag. (AdnKronos) - "Elezioni a luglio? E' la scelta più sbagliata che si possa fare. A parte il calo pauroso di affluenza più che prevedibile, per un Comune come il nostro, dove l'unica industria è il turismo, sarebbe il momento più sbagliato". Così all'Adnkronos, Pasqualino Codognotto, sindaco di San Michele al Tagliamento, a cui appartiene Bibione, una delle spiagge più grandi dell'Alto Adriatico, non ha dubbi, e scarta decisamente l'ipotesi di un ritorno alle urne in estate."Tornare a votare in un momento in cui tutti sono impegnati al lavoro nel settore turistico mi sembra davvero incomprensibile, e credo di interpretare il pensiero degli altri sindaci della costa - rincara il sindaco di Bibione - e, a parte il fatto 'economico', i cittadini già stanno sopportando l'insopportabile, ed è assurdo tornare a votare due volte in tempi così ravvicinati e con lo stesso sistema elettorale...". "Questi 'signori' prima di entrare in Parlamento dovrebbero fare un 'passaggio' da sindaco, e provare ad affrontare i problemi quotidiani che ci troviamo di fronte, con i cittadini che bussano alla tua porta quotidianamente, chiedendoti di risolvere problemi di ogni giorno".