economia

Migranti: 3,7 mln cittadini non comunitari regolari in Italia, 62% al Nord

24 Ore Roma, 9 mag. (AdnKronos) - E' concentrata maggiormente al Nord con il 62% la presenza dei 3.714.137 cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia, seguito dal Centro (24,2%) e dal Mezzogiorno (13,9%). Milano e Roma ne accolgono più di un quinto: in queste aree hanno richiesto o rinnovato il permesso di soggiorno, rispettivamente, il 12% e il 9,3% dei cittadini non comunitari. Seguono Torino, Firenze, Napoli e Bologna con percentuali comprese tra il 2,3% e il 3,2%, mentre le altre città metropolitane ne accolgono meno del 2%. E' quanto emerge dai dati al primo gennaio 2017 contenuti dai nuovi rapporti on line sulla presenza dei cittadini migranti nelle aree metropolitane, curati dalla direzione generale dell’immigrazione e delle politiche di integrazione-Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con il supporto di Anpal servizi.L’analisi dei dati al primo gennaio 2017 mette in luce i principali aspetti dell’inclusione sociale e lavorativa dei migranti sui territori, all’interno di uno scenario caratterizzato da differenze significative in termini geografici e di densità della popolazione. Tra le dimensioni discusse vi sono quella socio-demografica, quella relativa ai percorsi di integrazione dei minori stranieri e delle seconde generazioni, nonché la condizione occupazionale e imprenditoriale dei cittadini migranti. Le aree metropolitane considerate sono Bologna, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma Capitale, Torino, Venezia. Per questa edizione, le informazioni disponibili non hanno consentito un’analisi dettagliata delle altre aree metropolitane (Bari, Cagliari, Catania, Messina, Reggio Calabria), i cui dati principali sono comunque illustrati nel Rapporto di sintesi.