politica

Governo: Buffagni (M5S), proposta Siri? Forse provocazione

24 Ore Roma, 29 mag. (AdnKronos) - "Io sono convinto di una cosa, che quando uno ha un'interlocuzione e viene detto 'no ma questo non va bene' allora gli si risponde 'chi mettiamo? Mario Rossi? Signor Verdi?'. Un'interlocuzione di questo genere credo sia naturale in una dialettica. Non è che stata fatta un'incoronazione su qualcuno, credo sia naturale in una dinamica dialettica. Può essere stata fatta una proposta anche in via provocatoria, dire 'ah non ti va bene questo allora te ne peggio uno peggio' come provocazione". Così Stefano Buffagni, deputato del Movimento 5 Stelle, ha risposto ad Agorà, su Rai3, riguado la circostanza, resa nota dal leader 5 stelle, secondo cui lo stesso Di Maio avrebbe fatto altri nomi al presidente Mattarella oltre a quello di Savona, tra cui quello di Armando Siri, senatore della Lega. Riguardo alle accuse di aver mentito, lanciate da Alessandro Di Battista all'indirizzo del Quirinale, Buffagni risponde: "Non rispondo per Di Battista, non faccio l'avvocato di Di Battista. Noi abbiamo avuto delle interlocuzioni col Quirinale, le anticipo che sono sia formali che informali. Ci sono tantissimi consiglieri che fanno da tramite per il presidente. Quindi l'interlocuzione che c'è stata avrà toccato tanti temi".