cronaca

Milano: in prefettura manifestazioni interesse per 97 immobili confiscati

24 Ore Milano, 29 mag. (AdnKronos) - Si è svolta questa mattina, nella sede della prefettura di Milano, la conferenza di servizi dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati. Coordinata dal direttore dell’agenzia, Ennio Mario Sodano, è stata la terza tappa nelle regioni del centro nord d’Italia, dopo Bologna e Firenze. Durante la mattinata, gli enti pubblici partecipanti hanno potuto prendere visione dei 97 immobili situati in Lombardia, del valore di oltre 13 milioni di euro. Si tratta di appartamenti, box e terreni confiscati in via definitiva dalle autorità giudiziarie di Milano, Monza, Varese, Bari, Brindisi, Catanzaro, Crotone, Napoli e Reggio Calabria, appartenuti alla criminalità organizzata. Tra questi, anche i beni confiscati al boss della ‘ndrangheta Costantino Mangeruca e diverse proprietà riconducibili alla famiglia Valle che agiva nel territorio di Milano e provincia, legata alla cosca dei De Stefano di Reggio Calabria.Alla fine, sono state presentate manifestazioni d’interesse per la quasi totalità dei 97 beni: "La restituzione alla collettività dei beni confiscati -sottolinea il prefetto di Milano, Luciana Lamorgese- rappresenta l'emblema tangibile della presenza dello Stato sul territorio e significa affermare in modo concreto e visibile il principio di legalità".