economia

Visco: destino Italia è quello Ue, non disperdere bene fiducia, sta a noi/Adnkronos (2)

24 Ore (AdnKronos) - "Perseverando tutti nello sforzo indispensabile di ammodernamento, potremo contribuire all'affermazione dei valori fondamentali del progetto europeo, tornare a uno sviluppo sostenuto, garantire il benessere e la pace delle generazioni future. Ma come oggi sono attuali le parole degli illustri Governatori che mi hanno preceduto: 'Sta a noi'", sottolinea Visco.Per Visco, "la difesa del risparmio, necessario per sostenere la crescita economica, presuppone condizioni ordinate sui mercati finanziari. Queste dipendono dalla credibilità delle politiche volte a rinnovare la struttura dell'economica, ad accrescere la produttività, a mantenere sotto controllo la dinamica del debito pubblico". Una rotta, questa, che va seguita senza indugi e, soprattutto, senza scorciatoie. "Ridurre l'incidenza del debito è un obiettivo irrinunciabile", riafferma Visco. "In una fase espansiva e con una politica monetaria ancora molto accomodante, non è utile -spiega- aumentare il disavanzo. A fronte di un temporaneo impatto positivo sulla domanda, reso peraltro incerto dal possibile materializzarsi di tensioni finanziarie, si avrebbero ripercussioni negative persistenti sul debito e sulla spesa per interessi".