politica

Governo: sindaci milanesi di ieri e oggi a supporto Mattarella

24 Ore Milano, 29 mag. (AdnKronos) - "Abbiamo sempre avuto come faro il rispetto delle istituzioni repubblicane e, prima di ogni altra, della Presidenza della Repubblica. Essenziale è sempre stato il suo ruolo di supremo garante dell’unità nazionale, compito insostituibile proprio per il lavoro dei rappresentanti degli ottomila comuni d’Italia. Per questo ci sentiamo in dovere di esprimere al presidente della Repubblica Sergio Mattarella la più ampia ed incondizionata solidarietà e sostegno per l’azione di garanzia della Costituzione, dell’unità nazionale e degli impegni internazionali svolta durante tutto il periodo successivo alle recenti elezioni politiche". Così, in un messaggio condiviso, i sindaci di Milano Giuseppe Sala, Giuliano Pisapia, Letizia Moratti, Gabriele Albertini, Marco Formentini, Gianpiero Borghini, Gianpaolo Pillitterie Carlo Tognoli. "Abbiamo avuto e abbiamo l’onore di amministrare la città di Milano nel corso delle diverse stagioni politiche degli ultimi decenni, sostenuti da maggioranze alternative, per effetto della libera espressione democratica dei milanesi", spiegano i sindaci milanesi sottolineando che "pur con orientamenti politici e stili personali anche molto differenti, abbiamo gestito l’incarico con la consapevolezza che l’istituzione comunale era a noi affidata da tutti i cittadini e non solo da quelli della nostra parte politica". Del resto, "per noi il ruolo del sindaco è innanzitutto di garante dell’unità e della coesione della nostra comunità, il che rappresenta uno degli elementi decisivi nel mantenimento di un solido tessuto democratico, anche in periodi molto difficili per la nostra Repubblica".