politica

Governo: Giorgetti (Fi), parole vergognose da Oettinger, dimissioni immediate

24 Ore Venezia, 29 mag. (AdnKronos) - “Quanto dichiarato da Oettinger è vergognoso. Mai nessun leader europeo si era spinto addirittura a minacciare un popolo, quello italiano, sostenendo che “i mercati insegneranno agli italiani a votare in maniera giusta”. E’ inaccettabile e offensivo nei riguardi sia dell’Italia che del suo popolo che, un burocrate eletto da nessuno, si permetta di apostrofare in questo modo una situazione politicamente difficile per il nostro Paese come quella attuale, si è oltrepassato ogni limite". Interviene così il capogruppo di Fi in Consiglio regionale Veneto, Massimo Giorgetti in merito alle frasi pronunciate dal Commissario Europeo al Bilancio, il tedesco Oettinger."E’ bene sottolineare che l’Italia ad oggi è ancora uno Stato sovrano e libero da ogni tipo di imposizione o condizionamento esterno, utilizzare i mercati per condizionare il voto popolare è contro ogni forma di democrazia. Forza Italia si indigni e parli, sia degna del nome che ha, chieda le dimissioni immediate di Oettinger. Mi aspetto quanto prima una presa di posizione politica da parte dei nostri eletti al Parlamento Europeo e soprattutto dai vertici del nostro partito, un partito che ricordo ha già subito in passato un golpe finanziario. Oggi il problema non è Mattarella, Salvini o Di Maio, ma è a repentaglio la libertà e la sovranità della nostra Patria", conclude Giorgetti.