economia

Bankitalia: Federcasse, da Visco importante sottolineatura su ruolo Bcc

24 Ore Roma, 29 mag. (AdnKronos) - Federcasse, l’Associazione nazionale delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali, condivide la valutazione del Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, oggi nell’ambito delle consuete 'Considerazioni Finali', sulla riforma del Credito Cooperativo in corso di attuazione, che "consentirà alle Bcc di continuare a sostenere con efficacia le economie locali anche nel nuovo contesto regolamentare, mantenendo allo stesso tempo lo spirito mutualistico che le contraddistingue". Significativo, per Federcasse, anche il passaggio dedicato dal Governatore all’efficacia dei "sistemi di garanzia solidale" previsti dai contratti di coesione e dagli accordi di garanzia che rappresentano strumenti innovativi e che consentono alle singole Bcc di mantenere la licenza bancaria individuale, confermando le caratteristiche distintive di banche cooperative a mutualità prevalente.Il processo di aggregazione delle Bcc, altro punto toccato dal Governatore, rileva Federcasse, è in pieno svolgimento: dal 1 gennaio 2015 al 31 marzo 2018 il numero totale delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali si è ridotto di 99 unità. Le Bcc sono oggi 278.Nello stesso periodo le quote di mercato sono cresciute nei settori tipici del Made in Italy: dal 9,7 al 9,8% nel settore produttivo; dal 22,5 al 22,8% per le sole imprese artigiane; dal 17,9 al 18,3% per le micro imprese familiari; dal 18,3 al 19,5% per le imprese agricole; dal 17,9 al 20% per le imprese dell’alloggio e ristorazione. A questi dati va aggiunto l’incremento dal 13,3 al 14,1% del totale dei crediti alle Istituzioni senza scopo di lucro (Terzo Settore).